Gentile candidato,
la protezione dei dati personali è importante per noi. Ai sensi dell'art. 13 del regolamento europeo sulla protezione dei dati (GDPR), siamo obbligati a informarLa sullo scopo della raccolta, la memorizzazione e l’inoltro dei dati effettuato da parte della nostra azienda. Da questa informativa è inoltre possibile ricavare informazioni riguardanti i Suoi diritti in materia di protezione dei dati.

Responsabile del trattamento dei dati:
Hotel Post - Kronplatz Touristik Srl
Via Bastioni 9 - 39031 Brunico
T. +39 0474 834 001
info@hotelpost-bruneck.com

Ai sensi del D.lgs. 196/2003, del D.lgs. 101/2018 e degli articoli 13, 14 e 21 del regolamento europeo 2016/679 (GDPR), possono essere trattati, tra l'altro, i seguenti dati:

I dati personali sono di tipo:
Dati anagrafici (ad. es. nome, recapito, dati di contatto - dati che risultano dal Suo curriculum vitae)
Dati anagrafici dei membri della famiglia (dati che risultano eventualmente dal Suo CV)
Foto (dati che risultano eventualmente dal Suo CV)

Finalità del trattamento:
L'acquisizione e il trattamento di questi dati è finalizzato esclusivamente all'elaborazione interna della Sua candidatura. Il conferimento dei dati è volontario, tuttavia, non possiamo considerarla nel processo di candidatura se non fornisce i dati.

Destinatari ai quali i dati personali possono essere comunicati
I Suoi dati non saranno trasmessi a terzi, i Suoi dati non saranno trasmessi a paesi extra UE e non saranno soggette a profilazione e/o decisioni automatizzate.

La base legale per i processi di elaborazione dei dati:
Art. 6 b): il trattamento è necessario all'esecuzione di un contratto di cui l'interessato è parte o all'esecuzione di misure precontrattuali adottate su richiesta dello stesso

Per quanto tempo vengono conservati i dati?
I documenti di candidatura saranno conservati per un massimo di 2 anni.

Riferimenti ai diritti degli interessati:
L'interessato ha il diritto di ottenere dal responsabile del trattamento la conferma dell'esistenza o meno dei dati personali che lo riguardano; in tal caso, ha il diritto di accesso ai dati personali (art. 15 GDPR).
L'interessato ha il diritto di esigere che la persona responsabile corregga immediatamente i dati personali inesatti che lo riguardano e, se necessario, completi i dati personali incompleti (art. 16 GDPR).
L'interessato ha il diritto di esigere la cancellazione immediata dei dati personali che lo riguardano, qualora ricorra uno dei motivi di cui all' art. 17 GDPR, ad es. se i dati non sono più necessari per gli scopi perseguiti (diritto alla cancellazione).
L'interessato ha il diritto di richiedere al responsabile del trattamento di limitare il trattamento se è stata fornita una delle condizioni di cui all' articolo 18 del GDPR, ad esempio se l'interessato si è opposto al trattamento per la durata dell'indagine del responsabile del trattamento.
L'interessato ha il diritto di ricevere in un formato strutturato, di uso comune e leggibile da dispositivo automatico i dati personali che lo riguardano. Questi dati possono, su richiesta dell’interessato, essere forniti ad un altro titolare del trattamento senza impedimenti da parte del titolare del trattamento che li ha forniti (diritto alla portabilità dei dati art. 20 GDPR).
L'interessato ha il diritto di opporsi in qualsiasi momento al trattamento dei dati personali che lo riguardano per motivi connessi alla sua situazione particolare. Il titolare del trattamento non potrà più trattare i dati personali, a meno che non sia in grado di dimostrare di avere motivi convincenti per un trattamento degno di protezione che superano gli interessi, i diritti e le libertà dell'interessato o che il trattamento serve a far valere, esercitare o difendere un diritto in giudizio (art. 21 GDPR).
Fatto salvo ogni altro ricorso amministrativo o giurisdizionale, l'interessato che ritenga che il trattamento che lo riguarda violi il presente regolamento ha il diritto di proporre reclamo a un'autorità di controllo (art. 77 del GDPR), segnatamente nello Stato membro in cui risiede abitualmente, lavora oppure del luogo ove si è verificata la presunta violazione. In Italia, l'autorità di vigilanza competente è il Garante per la protezione dei dati personali

Può esercitare i Suoi diritti agli indirizzi sopra indicati